La Croce Verde di Civitella Roveto, iscritta all’Albo della Protezione Civile dal 2002, ha da sempre collaborato, in occasione delle varie calamità naturali, con le istituzioni preposte al soccorso delle zone disagiate dell’Umbria (Sellano, 1997) e del Molise (Rotello, 2002). Nel 1992 ha organizzato un soggiorno a Civitella Roveto di un gruppo di bambini di Chernobyl. Nel Luglio 2004 l’Associazione è entrata ufficialmente a far parte del sistema nazionale di Protezione Civile. Tra i numerosi interventi si evidenzia quello legato alle esequie funebri del Santo Padre Giovanni Paolo II (05-06-07 aprile 2005) e all’ufficializzazione d’inizio Pontificato di Papa Benedetto XVI, in cui i volontari sono stati impegnati nell’allestimento tende, assistenza sanitaria nel P.M.A. all’interno del campo di Tor Vergata, e come servizio d’ordine. Negli ultimi cinque anni, l’azione si è concentrata soprattutto nell’Antincendio Boschivo con circa 400 interventi di Avvistamenti e Spegnimenti. Nell’ Aprile 2009, durante l’emergenza sismica seguita al terremoto de L’Aquila, i volontari sono stati impegnati in un primo momento nel soccorso sanitario e, successivamente, nell’allestimento ed equipaggiamento tende nei campi base di Cagnano Amiterno, Acquasanta, Piazza d’Armi, Preturo, Campo Ex Italtel garantendo una copertura di circa 6 mesi. Nel Febbraio 2012 la Croce Verde è stata impegnata nell’emergenza neve che ha colpito l’Abruzzo. In questa occasione sono stati ospitati 35 Volontari, provenienti da Veneto e Lombardia, che hanno aiutato la Croce Verde nella gestione dell’emergenza e nei soccorsi.  Sempre nel 2012 ha partecipato all’emergenza legata al sisma dell’Emilia con operazioni di montaggio e gestione dei campi base di Mirandola, Novi di Modena e Cavezzo. Nel 2015 ha fronteggiato l’emergenza idrogeologica che ha colpito, oltre al comune di Civitella Roveto, numerosi comuni limitrofi.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.